dandy massa

gianni massa (vPresidente Consiglio Nazionale Ingegneri) _per tutti Dandy. Marito di Ale e papà di Giulia e Sofia. Architetto, ingegnere, progettista, centrocampista. Dopo la laurea in ingegneria si laurea in architettura con Luigi Snozzi. Fondatore di 2+1 Officina Architettura [www.duepiuuno.net], studio di sperimentazione progettuale rivolto alla ricerca, all’avanguardia e alle “sovrapposizioni” ed interazioni culturali tra le differenti discipline che concorrono alla formazione del progetto e alla sua realizzazione. 2+1 OA è vincitore di numerosi concorsi internazionali e presente nel dibattito contemporaneo sulle sovrapposizioni disciplinari, sulle commistioni tra architettura, ingegneria, grafica, arti e nuove tecnologie. Tra il 2007 e il 2011 Presidente dell’Ordine Ingegneri Cagliari e Presidente Federazione Ordini Ingegneri Sardegna. Dal 2011 vicePresidente del Consiglio Nazionale Ingegneri. Founder e presidente dell’associazione IC [Intelligenza Collettiva] e iCagliari2020.

 

Antonio Concilio

antonio concilio

É nato a Salerno nel 1964. Dottore di Ricerca in Ingegneria Aerospaziale e diplomato in Aerospace Business Administration, è ricercatore presso il Centro Italiano Ricerche Aerospaziali (CIRA) dal 1989, dove guida la Divisione di Strutture Adattive. È attualmente Segretario della ex Alumni Association degli Ingegneri Aerospaziali della Federico II di Napoli (AIAN) e membro dell’Associazione Italiana per Aeronautica e Astronautica (AIDAA). Dal 2005, è docente presso la Scuola di Dottorato della Federico II (SCUDO) dove tiene sulle “Smart Structures”. Ha tenuto corsi analoghi nell’ambito di diversi progetti formativi, Nazionali ed internazionali. I suoi principali interessi di ricerca riguardano lo sviluppo di sistemi strutturali adattivi, incluso il morphing alare ed il controllo del rumore e delle vibrazioni per il miglioramento dei livelli di comfort e una più adeguata protezione dei dispositivi elettronici. Ha preso parte a numerosi progetti di ricerca finanziati in ambito Nazionale, Europeo ed internazionale. È stato Promotore e Coordinatore Scientifico del progetto Europeo IDEA PACI (Identificazione di un Indice di Comfort dei Passeggeri, 1998-2001) e Project Manager del progetto Nazionale PON SMART (Progettazione e Realizzazione di Sistemi Intelligenti per il Monitoraggio ed il Controllo di Strutture Aerospaziali, 2002-2006). Ha recentemente guidato un team internazionale per lo sviluppo e la prova funzionale in galleria del vento di un dispositivo alare adattivo (Adaptive Trailing Edge, 2011-2015) nell’ambito del progetto UE SARISTU (Smart Intelligent Aircraft Structures). I risultati delle sue attività di ricerca sono riportati in più di 140 lavori, oltre 20 dei quali pubblicati in riviste nazionali ed internazionali. Nel 2014 ha condiviso il coordinamento della pubblicazione del libro “Shape Memory Alloy Engineering” (Elsevier).

 

 

 

ARMANDO_DINARDO_BW

armando di nardo

 

 

Ingegnere, ricercatore, esperto di smart water network ha pubblicato oltre cento lavori scientifici su libri, riviste e in atti di convegni nazionali ed internazionali. Svolge attività di docenza presso la Seconda Università degli Studi di Napoli. E’ il leader dell’Action Group dell’European Innovative Partnership (EIP) of Water, denominato CTRL+SWAN (ConTrol in Real Time of Smart WAter Network) al quale aderiscono oltre 30 università, centri di ricerca e aziende internazionali. Ha costituito e collabora con diversi spinoff universitari. E’ appassionato di innovazione sociale e di sviluppo del territorio per contribuire a rilanciare il Mezzogiorno d’Italia. Ha ideato HUB spa, la prima società per azioni per l’innovazione sociale, con settanta soci (professionisti, imprese, ricercatori, docenti, innovatori) e una sede a Giugliano in Campania, nel cuore della Terra dei Fuochi, nata con l’obiettivo di promuovere e sperimentare il coworking, la prototipazione digitale e il crowdfunding, di sostenere le startup e di fare networking, formazione e ricerca con le migliori energie ed esperienze del Paese.

 

 

antonio perdichizzi

antonio perdichizzi

Because we werent being physical as much they bladder acyclovir iv cost infections..

E’ un imprenditore di prima generazione e presidente del Gruppo Giovani Industriali di Confindustria Catania. Le attuali sfide imprenditoriali sono la Tree srl nel settore HR, di cui è amministratore e, come business angel, le startup innovative Flazio e OrangeFiber. E’ mentor dell’acceleratore Working Capital di Telecom Italia a Catania e consigliere delegato all’education in ItaliaStartup.

 

 

 

AMLETO_PICERNO_BW

amleto picerno ceraso

 

 

architetto, fonda la Medaarch, Accademia Mediterranea d’Architettura che indaga temi inerenti la progettazione architettonica in era digitale, i nuovi processi di fabbricazione digitale, strategie urbane ecologiche, i sistemi complessi e la gestione dei dati, il futuro delle città in termini di sostenibilità energetica e sociale, le nuove strategie per una economia ecologica. Insieme ad una formazione diversicata ed altamente specializzata l’accademia tenta di dare risposta a problemi reali di carattere globale con un recupero nelle speciche istanze locali. Docente di Gestione e manipolazione dei dati per il progetto d’Architettura (Data Driven) e di Digital Fabrication all’interno del Master “Tecnologie Emergenti” Istituto Nazionale d’Architettura; Responsabile Mediterranean FABLAB; Direttore di Datamenaing, agenzia di infovisualizzazione. Libero professionista nello studio d’architettura ed Ingegneria “picernocerasolab “ Con lo studio associato vince concorsi d’architettura in italia ed all’estero. I suoi lavori sono premiati come progetti innovativi in ambito internazionale dal progetto Slowloloop WinP_07 and Lions città di Salerno, al WTsmartcityAward del 2014, fino ad essere stati presentati allo Smart City World Congress Expo 2012 di Barcellona. Fonda la webzine www.aramplus.com che dal 2004 propone articoli e realizza video che indagano il fare dell’architettura contemporanea. Ha esposto i suoi lavori alla biennale d’Architettura di Siviglia e a Beyond Media – Vision. Autore teatrale, televisivo e radiofonico, ha scritto per tv nazionali. Premiato al Film Festival di Gioni come autore per il miglior format tv innovativo nel 2005

NICOLA_PIRINA

nicola pirina

 

 

Classe 1974, nato a Quartu Sant’Elena (Cagliari). Sardo. Figlio, fratello, marito, padre (2), amico. Giurista. Innovation strategist. Senior advisor. Esperto di local development and innovation management per le economie territoriali. Profondo conoscitore delle problematiche, regionali, nazionali ed internazionali, legate al mondo delle imprese, della ricerca pubblica e privata, del trasferimento tecnologico, delle startup, della pianificazione socio-economica territoriale, del marketing territoriale, degli incubatori pubblici e privati, del mondo dei capitali di rischio vocati alla creazione di nuova impresa ad alta conoscenza, della specializzazione intelligente dei territori. Specialista nei processi di policy making, nella ideazione, progettazione e gestione di politiche pubbliche integrate, nella pianificazione territoriale ed in progetti innovativi applicati ai territori. Project leader con esperienza pluriennale su gestione di progetti complessi d’innovazione a caratura nazionale ed internazionale. Ha avviato diverse startup. Scrive per passione, a volte lo pubblicano. Specie su CheFuturo!

 

silvano tagliagambe

E’ stato professore di Filosofia della Scienza presso le università di Cagliari, Pisa, Roma “La Sapienza” e Sassari. Attualmente è professore emerito di Epistemologia del progetto presso il Dipartimento di Architettura dell’università di Sassari ed è membro del Collegio dei docenti del Máster en Comunicación Social dell’ Universidad Complutense de Madrid e del Consiglio Consultivo Centro de Investigacion en Ciencia Politica, Seguridad y Relaciones Internacionales dell’ Universidad Lusófona de Humanidades e Tecnologias, Lisboa e dell’Universidad Lusófona de Porto. È direttore delle collane “Filosofia della scienza” dell’Aracne editrice e “Didattica del progetto” dell’editore Franco Angeli. Tra le sue oltre 250 pubblicazioni da segnalare: Il sogno di Dostoevskij. Come la mente emerge dal cervello (Raffaello Cortina, 2002); Come leggere Florenskij (Bompiani, 2006): Lo spazio intermedio (Università Bocconi Editore, 2008, ed. spagnola El espacio intermedio, Editorial Fragua, 2009); People and Space. New Forms of interaction in City Project (con G. Maciocco, Springer-Verlag, 2009); Identità personale e neuroscienze, in S. Rodotà, M. Tallacchini, Trattato di Biodiritto. Ambiti e fondi del Biodiritto, Giuffré, Milano, 2010, pp. 323-360; Pauli e Jung. Un confronto su materia e psiche (con A. Malinconico), Raffaello Cortina, Milano, 2011; La libertà, le lettere, il potere, (con D. Antiseri e P. Maninchedda), Rubbettino, Soveria Mannelli, 2011; Il cielo incarnato. L’epistemologia del simbolo di Pavel Florenskij, Aracne, Roma, 2013; Jung e il Libro Rosso. Il Sé come sacrificio dell’io (con A. Malinconico), Moretti&Vitali, Bergamo, 2014.

 

 

giovanni caturano

 

Programmatore fin da bambino, Giovanni Caturano conosce i futuri soci Carmine della Sala e Lorenzo Canzanella all’Università di Napoli. Insieme si interessano di tecnologia e creatività vincendo un premio internazionale in Germania. Iniziano quindi a sviluppare videogiochi per PC e Xbox in Francia e a collaborare con Intel ed Nvidia. Tornano in Italia per fondare SpinVector: un’azienda hi-tech attiva nei settori dei videogiochi e degli ambienti immersivi. Creativa e innovativa, SpinVector ha ricevuto oltre 500mila dollari in premi internazionali da aziende come Samsung, Nokia ed Intel. I giochi SpinVector contano milioni di download in oltre 150 nazioni, e i suoi prodotti e servizi sono stati scelti da nomi importanti come Novartis, Cisco, Treccani, il MAV e il Giffoni Film Festival. Da qui l’interesse del fondo AVM che investe nell’azienda due milioni di euro per trasformare la tecnologia in applicazioni B2B di Realtà Aumentata nei settori più diversi. Giovanni Caturano promuove l’innovazione a livello culturale tenendo lezioni, conferenze e workshop in contesti sia universitari che professionali e di divulgazione, in ambito internazionale.

federico florà

Trentaquattro anni, abruzzese di Giulianova, di formazione giuridico-economica è dottore di ricerca con tesi in Diritto della concorrenza. Ha maturato importanti esperienze professionali in società di consulenza nel settore del Public & Regulatory Affairs e in importanti Istituzioni pubbliche quali il Ministero degli Esteri, l’Autorità garante per la concorrenza e il mercato, il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Da alcuni anni si occupa di legislazione economico-finanziaria e industriale presso l’Ufficio Legislativo della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Tra i soci fondatori e animatori del progetto ItaliaCamp, dal dicembre 2014 è Presidente della Fondazione.