Si è aperta una nuova porta della ricerca per il network degli innovatori dell’ingegneria, promosso dal Consiglio Nazionale Ingegneri, sul fronte aerospaziale. L’accordo è stato siglato tra Gianni Massa, Vice Presidente CNI e Luigi Carrino, Presidente CIRA (Centro Italiano Ricerche Aerospaziali). A facilitare l’incontro, Vittorio Severino, Presidente dell’ Ordine degli Ingegneri della Provincia di Caserta.

Siamo molto soddisfatti che il mondo della ricerca accolga positivamente Scintille, la rete delle idee e progetti innovativi messa in campo dal Consiglio Nazionale Ingegneri – ha sottolineato Gianni Massa, Vice Presidente del Consiglio Nazionale Ingegneri, nonché coordinatore del network stesso.

Dopo il Cern di Ginevra, infatti, si amplia la collaborazione di Scintille grazie all’accordo, siglato nei giorni scorsi a Capua, con CIRA. Collaborazione che vede la condivisione delle migliori idee generate dai giovani innovatori dell’ingegneria con il know how, la strumentazione e soprattutto i ricercatori aerospaziali. A definire i termini dell’accordo Gianni Massa, Vice Presidente del CNI e Luigi Carrino, Presidente Cira. La facilitazione dell’incontro è avvenuta grazie a Vittorio Severino, Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Caserta.

Ancora una volta l’obiettivo è quello di diffondere un nuovo modo di concepire l’ingegneria come sovrapposizione dei linguaggi, disciplina trasversale, innovazione.

Roma, 1 giugno 2015

(da sito del Consiglio Nazionale Ingegneri)

Allegati