Numerosi studi e previsioni sul futuro dell’umanità dipingono uno stesso scenario: per i prossimi anni saranno necessarie più risorse, più cibo, più acqua, più energia, per una popolazione mondiale in continuo aumento che toccherà i 9 miliardi di persone, di cui al 70% concentrate nelle aree urbane. Per tale motivo le città dovranno diventare intelligenti, cioè smart city.


Una città intelligente solo perché è tecnologica? Basta uno smartphone, un navigatore o un’antenna su un lampione per definire una città intelligente?

La tecnologia è efficiente solo se chi la usa è in grado di cogliere le sue opportunità.

I cittadini, gli amministratori ed i professionisti dovranno mobilitare risorse ed energie per migliorare la cura dell’ambiente, la gestione della mobilità, la sicurezza, la salute e l’integrazione. L’aspetto sociale è la vera scommessa delle SmartCity.

In questo contesto si inserisce il Convegno “SmartCity – La città del Futuro, prospettive ed opportunità” che si terrà il prossimo Venerdì 3 Marzo 2017 ad Ascoli Piceno.

L’evento – organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Ascoli Piceno in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Ascoli Piceno e con il patrocinio del Comune di Ascoli Piceno – vuole, quindi, offrire ai partecipanti la possibilità di formarsi ed informarsi su cosa è una Smart City, su quali sono i suoi ambiti di applicazione e le opportunità che possono nascere per il mondo delle professioni tecniche di concerto con gli altri attori coinvolti in questo processo di innovazione: cittadini, imprese ed istituzioni.

Tutti i campi dell’ingegneria sono coinvolti nel processo di trasformazione a cui le nostre città sono e saranno sottoposte, in quanto la tematica ha svariati ambiti di applicazione, tra cui: Mobility & Transport (come efficientare la mobilità in ambito urbano persone e merci); Buildings (riprogettazione di spazi urbani, Building Management System, Home Energy Management,); Environment (gestione risorse naturali, controllo del ciclo dei rifiuti e controllo dell’inquinamento); Energy (Smart Grid, Energie Rinnovabili e gestione dell’illuminazione pubblica).

Sarà quindi un opportunità per approfondire nel dettaglio gli aspetti progettuali e realizzativi di soluzioni innovative che consentono di poter classificare una città come “smart”: una città che impiega gli strumenti dell’ICT come supporto innovativo degli ambiti di gestione ed erogazione di servizi pubblici, utilizza informazioni in tempo reale, e sfrutta risorse sia tangibili (ad es. infrastrutture di trasporto, dell’energia e delle risorse naturali) sia intangibili (capitale umano, istruzione e conoscenza, e capitale intellettuale delle aziende) ed è, inoltre, capace di adattare se stessa ai bisogni degli utenti, promuovendo il proprio sviluppo sostenibile.

Nuovi stili di vita, consapevolezza, sostenibilità, cresceranno solo se investiremo sull’educazione, se sapremo comunicare con chiarezza quali comportamenti potranno rendere vivibile il futuro oppure no; i professionisti sapranno essere protagonisti?
Vi aspettiamo quindi tutti ad Ascoli Piceno per ascoltare dal vivo gli interventi programmati e “provare ad anticipare il futuro”!!!!
Se sei interessato consulta il programma dell’evento PROGRAMMA e INFO

Send this to a friend