Department of Internal Medicine nexium 40 mg tablets used University Medical Center Groningen Groningen the..

Siete a scuola, e c’è quella tizia, Gaia, che è davvero bella. Troppo. Nemmeno vi presentate al suo cospetto perché già sapete che non vi si filerà per nulla. Anche perché in classe, di corteggiatori ce ne sono tanti. Soprattutto quei tre.
Uno è Giangi, il palestrato. Si nutre di ormoni della crescita per colazione e ha un braccio grande quanto il vostro bicipite femorale. L’altro, Mario, è un tipo magnetico, capace di sedurre chiunque con la propria carica sensuale. Il terzo è Luigi, apparentemente il più debole, ma che fa della sua debolezza un’arma impropria, suscitando l’istinto da crocerossina insito in ogni donna, riducendola ad inevitabile preda.
Infine voi. Non avete la forza del primo, né la carica del secondo, tantomeno la furba debolezza del terzo. Siete semplici. Non vi si nota granché nella classe.
Fate massa.
Però studiate la natura.
E avete scoperto che l’intero Universo è regolato da sole quattro forze fondamentali: la forza nucleare forte, il “collante” della materia; l’interazione elettromagnetica, agente tra cariche elettriche; la forza nucleare debole, alla quale si devono i processi radioattivi.
Infine, la meno potente di tutte: l’interazione gravitazionale.
Per intenderci, se la forza nucleare valesse 1, quella gravitazionale varrebbe zero virgola trentotto zeri e poi 1. Praticamente è la stessa proporzione tra il vostro bicipite e quello del Giangi!
Però la gravitazione ha la capa tosta. Non demorde mai.  Diversamente dalle altre, ha un raggio d’azione infinito e le basta una semplice massa per agire. In tutto l’Universo, mollica dopo mollica, è lei che comanda. Al punto tale che è proprio analizzando gli effetti gravitazionali che si arriva a conoscere il passato e il futuro dell’Universo.
Ora avete capito tutto.
Proprio mentre la comunità scientifica annuncia la conferma sperimentale dell’esistenza delle onde gravitazionali, inesorabile come la gravità, una mano si stringe nella vostra. Ed è quella di Gaia.

Anche fare massa ha la sua forza.